Home > Blog > Everyday usability. L’usabilità dei guanti di plastica

Everyday usability. L’usabilità dei guanti di plastica

Togliere, agire per sottrazione. In una società sempre più complessa, è questa la ricetta per migliorare l’usabilità di prodotti quotidiani che nella loro apparente banalità ci fanno però perdere tempo e pazienza.

A volte basta poco, davvero poco, per rendere più usabile un prodotto. Come i guanti di plastica per l’ortofrutta ai supermercati o per fare benzina ai distributori: quanto tempo perdiamo mediamente per staccare i due lembi del guanto? (Stessa cosa per le buste di plastica). E quanto nervosismo, visto che dovrebbe essere un’operazione banale? Dovrebbe.

usabilita guanti di plastica

Ecco, qualche giorno fa, ho avuto una sorpresa al distributore di benzina vicino casa. Insolitamente il guanto si è aperto al primo colpo con estrema facilità – quasi non me ne sono reso conto. Osservando meglio ho notato il dettaglio che fa la differenza: uno dei due lembi è più corto dell’altro; così è più facile separarli e calzare il guanto. Una finezza: semplice ma risolutiva.

usabilità guanti di plastica

Ho pensato d’istinto alla raccomandazione di Krug per correggere i problemi di usabilità.

Quando risolvete i problemi, cercate di fare il minimo. Questo significa che quando decidete come risolvere un problema di usabilità, dovete sempre porvi la domanda: “Qual è la modifica più piccola e semplice che possiamo apportare per evitare che la gente abbia il problema che abbiamo osservato?”

[…] Una delle cose che la gente è sempre tentata di fare quando c’è un problema di usabilità è aggiungere qualcosa […] Il vero problema è che molto sovente c’è troppo; la maggioranza delle pagine ha elementi di ogni genere di cui l’utente non ha bisogno […] Se il vostro primo istinto è di aggiungere qualcosa mettetelo in discussione: di solito è meglio togliere (Krug, Usabilità. Individuare e risolvere i problemi, pp. 111, 117).