Home > Blog > Scrolling infinito o paginazione? Usabilità a confronto

Scrolling infinito o paginazione? Usabilità a confronto

È più usabile lo scrolling infinito o la paginazione? Uno studio recente fa il punto sul tema, e suggerisce che molto dipende dal tipo di task: ricerca esplorativa (browsing) vs ricerca mirata (searching).

  1. Lo studio comparativo
  2. Risultati
  3. Altri fattori da cosiderare
  4. Conclusioni

Nutro una certa antipatia per lo scrolling infinito. Mi mette ansia, non so dove e quando la pagina finisce, mi sento privato del controllo e del giusto feedback. Ma si tratta di una sensazione personale; per questo ho spesso cercato studi sull’usabilità dello scrolling infinito rispetto alla paginazione.

Lo studio comparativo

Su First Monday di marzo 2020 è apparso un studio sperimentale proprio su questo tema: A usability evaluation of Web user interface scrolling types, di Sushil Sharma e Pietro Murano. Lo studio ha preso in esame quattro soluzioni:

  1. paginazione
  2. scrolling infinito
  3. scrolling infinito con bottone “carica altro”
  4. scrolling infinito con paginazione.
Paginazione
1. Paginazione
Scrolling infinito
2. Scrolling infinito
Scrolling infinito con bottone carica altro
3. Scrolling infinito con bottone “carica altro”
Scrolling infinito con paginazione
4. Scrolling infinito con paginazione (demo di John Mueller)

Le quattro soluzioni sono state valutate rispetto a due tipologie principali di compiti:

  • serendipitous task (browsing)
  • goal-oriented task (searching).

Per serendipitous task si intende una navigazione/ricerca di tipo esplorativo (browsing), senza uno scopo specifico, come ad es. “vai alla homepage, e cerca news sulla musica che trovi particolarmente interessanti o utili”. Mentre per goal-oriented task si intende una navigazione/ricerca mirata (searching), finalizzata a uno scopo specifico, come ad es. “vai al catalogo, e trova il libro intitolato ‘The climb: Tragic ambitions on Everest’ con prezzo 200 corone”.

La valutazione è stata fatta mediante un test sperimentale, e i dati raccolti sono stati analizzati statisticamente. Per i dettagli, rimando all’articolo, par. 3. Experiment.

Risultati

Nessuna soluzione è risultata più usabile in assoluto; mentre l’usabilità percepita varia in funzione del compito (come in effetti è lecito aspettarsi). L’usabilità percepita è stata misurata attraverso un questionario post test. Per ciascun tipo di soluzione il questionario chiedeva di valutare (su una scala Likert da 1 a 5):

  1. facilità d’uso
  2. responsiveness
  3. piacevolezza d’uso
  4. affidabilità
  5. tecnica da raccomandare per il design di siti web.

Ricerca esplorativa (serendipitous task)

Per la ricerca esplorativa, non sono emerse differenze rilevanti fra le quattro soluzioni, in termini di facilità d’uso, responsiveness, piacevolezza e affidabilità. Lo scrolling infinito ha ottenuto il punteggio più alto solo in termini di tecnica consigliata.

Ricerca mirata (goal-driven task)

Per la ricerca mirata emergono differenze importanti. Per

  • facilità d’uso e responsiveness: vince la paginazione
  • piacevolezza d’uso: vince lo scrolling infinito con bottone “carica altro”
  • affidabilità: vince lo scrolling infinito con paginazione
  • tecnica da raccomandare: vince lo scrolling infinito con bottone “carica altro”.

Altri fattori da considerare

Lo studio A usability evaluation of Web user interface scrolling types non tiene conto di altri fattori che possono incidere sull’usabilità, sia quella effettiva sia quella percepita. Cosa accade in un’interfaccia con scrolling infinito quando seleziono un item e poi torno indietro? Un’interfaccia ben progettata dovrebbe riportarmi nel punto in cui mi trovavo prima del clic o del tap: se questo non avviene devo ricominciare da capo, e in un sistema con scrolling infinito ciò può essere snervante o indurmi perfino all’abbandono. Così, fornire una preview degli item direttamente in pagina, senza bisogno di andare ogni volta alla pagina dedicata, può essere una soluzione sia per evitare il rischio “smarrimento” sia per far risparmiare tempo. Su questi aspetti si sofferma l’articolo di Steven Hoober, Paging, Scrolling, and Infinite Scroll. (Non sono però sempre d’accordo con Steven Hoober sui vantaggi e gli svantaggi di paginazione vs scrolling).

Ri-trovare qualcosa in una pagina (sia nell’ambito della stessa sessione, sia a distanza di tempo) è quindi un altro task da non sottovalutare nella scelta fra paginazione e scrolling infinito.

Conclusioni

Come leggere i risultati dello studio di Sushil Sharma e Pietro Murano? Per la ricerca mirata, la paginazione tradizionale sembra preferibile perché più facile da usare e capace di garantire maggior controllo.

Fino a quando non ci saranno altri studi sulla performance ‘grezza’ [dei vari tipi di scrolling] e sulla percezione da parte dei partecipanti, la paginazione è ancora l’opzione più usabile da raccomandare ai progettisti. E sembra anche quella più accessibile (Sharma e Murano, A usability evaluation of Web user interface scrolling types).

Ma come sempre non esiste una soluzione migliore in assoluto; ciascuna va commisurata al contesto e agli obiettivi.

Progetta la soluzione. Non limitarti a sceglierne una fra quelle fornite dal framework. […] Approfondisci e scopri la soluzione migliore per quella particolare app o quel sito. Collabora con tutto il tuo team per definire i requisiti e comprendere i vincoli (Steven Hoober, Paging, Scrolling, and Infinite Scroll).

Per approfondire